Convivenza e permesso di soggiorno

E’ possibile il rilascio di permesso di soggiorno nella convivenza di fatto (coppie di fatto) ?

Il cittadino extracomunitario che abbia stipulato un contratto di convivenza con cittadina italiana rientra nel novero dei “familiari di cittadino UE agevolati”, di cui all’art. 3 comma 2 lett. b D.Lgs. 30/2017 :

“Articolo 3 decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30 : .. lo Stato membro ospitante, conformemente alla sua legislazione nazionale, agevola l’ingresso e il soggiorno.. del partner con cui il cittadino dell’Unione abbia una relazione stabile debitamente attestata dallo Stato del cittadino dell’Unione”

convivenza permesso di soggiorno coppie

convivenza permesso di soggiorno coppie

In forza dell’art. 10 co. 3 lett. d-bis D. Lgs. 30/2007 gli deve essere rilasciata, se non sussistono ostatività legate alla pericolosità sociale, una carta di soggiorno per familiare straniero di cittadino UE.

Lo straniero extra UE deve venire in Italia per un motivo che preveda il rilascio di un permesso di soggiorno, anche di durata limitata (prendiamo ad esempio per richiesta asilo o cure mediche ove ne sussistono i presupposti).

In difetto, non potrebbe inscriversi in anagrafe : presupposto necessario, in base ad art. 1 co. 37 L. 76/2016, per provare la stabile convivenza: “per l’accertamento della stabile convivenza si fa riferimento alla dichiarazione anagrafica di cui all’articolo 4 e alla lettera b) del comma 1 dell’articolo 13 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223″.

Posso iscrivermi all’anagrafe con il semplice visto turistico ? 

Il visto turistico ovviamente non da luogo al rilascio di un permesso, né quindi alla possibilità di iscriversi in anagrafe (nel comune).

Di diverso avviso “trevisolavoro” (Ufficio Stranieri della Provincia di Treviso), secondo cui :

La normativa italiana (legge 20 maggio 2016, n. 76, “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”) equipara l’unione registrata al matrimonio, solo nel caso dei partner dello stesso sesso uniti civilmente; non sono, invece, equiparati ai coniugi, i “conviventi di fatto” (due persone maggiorenni, unite stabilmente da legami affettivi di coppia e stabilmente conviventi) e pertanto sono esclusi dalla normativa sul soggiorno dei familiari UE

Concludendo in linea teorica è possibile il rilascio del permesso di soggiorno (o meglio la carta di soggiorno) al convivente di cittadino italiano, manca il sostegno di una circolare ministeriale che ne avalli l’operatività come nella fattispecie delle unioni civili.

Il Consiglio di Stato si pronuncia a favore del permesso di soggiorno al convivente

Con un’importante sentenza l’organo superiore di giustizia amministrativa aggiunge un tassello importante al quadro : legittimando il rilascio di un permesso di soggiorno per motivi familiari ai sensi dell’art. 30 del testo unico immigrazione anche al partner di cittadino dell’Unione Europea con cui abbia una relazione stabile di convivenza purché provata con documentazione ufficiale

rilascio permesso di soggiorno al convivente di cittadino italiano

rilascio permesso di soggiorno al convivente di cittadino italiano

Approfondimenti

Permesso Di Soggiorno Unioni Civili, Le Coppie Di Fatto E GayPoligamia, Unioni Civili E Diritti Civili – cittadinanza italiana e unioni civili

avvocato lavoro, studio legalepratiche per stranieriagenzia pratiche per stranieri

Buona sera scrivevo per chiedere informazioni sulla richiesta del permesso di soggiorno per convivenza. In pratica la mia ragazza ha un permesso di soggiorno per studi che è in vista di scadenza pero anno prossimo vorrebbe studiare in un altro paese. È possibile ottenere un permesso che le possa venire in italia quando vuole? Grazie

Buongiorno avvocato sono un cittadino tunisino in possesso di carta di soggiorno, in Italia dal 2004. Convivo stabilmente con donna italiana da 5 anni e vorrei sapere se con la nuova legge sulle convivenze posso fare domanda di cittadinanza italiana e, in caso affermativo, quali documenti dovrei produrre.

io e la mia ragazza (di nazionalità argentina) vorremmo seguire l’iter per diventare coppia di fatto (conviviamo insieme), anche per garantire a lei la possibilità di avere i documenti e potersi finalmente cercare un lavoro regolare.
Dobbiamo andare al consolato argentino o fare riferimento solo al comune di residenza?
Mi potreste indicare l’iter da seguire ?

Buonasera avvocato, avrei bisogno di un semplice chiarimento ed aiuto… Sono un dipendente pubblico italiano e sono fidanzato da circa.. con una ragazza straniera, residente in Colombia. Durante questo lasso di tempo lei è dovuta venire come turista qui in Italia e poi, ogni volta, è dovuta andare via, per essere in regola con le normative europee sull’ingresso degli stranieri… Come può immaginare però stiamo soffrendo questa situazione poichè passati ogni volta i tre mesi da conviventi dobbiamo stare separati minimo per ulteriori tre mesi… Volevo sapere come è possibile che questa famosa “legge Cirinnà” sia tanto discriminatoria nei confronti delle coppie di fatto etero? Siccome leggo pareri contrastanti in merito, volevo sapere stipulando un contratto di convivenza con la mia compagna è possibile farla rimanere qui in Italia legalmente per più di tre mesi e quindi farle ottenere un permesso di soggiorno? Perchè trovo assurdo che l’Italia sia l’unico Paese in Europa ove le “convivenze di fatto” eterosessuali non vengano riconosciute legalmente e che quindi si debba per forza ricorrere all’istituto del matrimonio civile per potere (come giusto di diritto dovrebbe essere) convivere senza limiti temporali ottenendo un riconoscimento e tutela dallo Stato della suddetta unione… Aspetto un vostro riscontro.

buon giorno chiedo cortesemente informazioni su questo caso : uomo cittadino italiano, lei cittadina filippina con permesso di soggiorno turistico -scaduto – da pochi mesi ,possono iniziare e regolarizzare una convivenza ? che porti lei ad ottenere un permesso di soggiorno come se celebrasse matrimonio ?

Buongiorno ho la mia ragazza extracomunitaria che vive con me che attualmente sta facendo richiesta di asilo per via della situazione in Venezuela. Volevo sapere se è possibile per me e lei fare una convivenza di fatto / unione civile in questa situazione così che possa chiedere un permesso di soggiorno . E se nel caso il vs ufficio legale segue queste pratiche

Buongiorno,la mia compagna Brasiliana viene in Italia con visto turistico di 3 mesi ogni volta.come si puo’ ottenere il permesso di soggiorno essendo noi coppia rientrando quindi nelle coppie di fatto.

About the Author

Portale Immigrazione

Redazione di portale immigrazione e permesso di soggiorno

8 Comments on "Convivenza e permesso di soggiorno"

  1. attualmente iscritta all’AIRE in Egitto, convivente da 3 anni.
    Volevo sapere se rientrando in Italia con il cambio di residenza al mio comune d’origine e’possibile registrarmi come convivenza di fatto mentre il mio compagno e’ ancora in Egitto edi in tal caso si hanno agevolazioni per la sua richiesta di visto? Che tipo di visto dovrà richiedere? Un visto nazionale? Oppure deve venire in Italia con un visto turistico e dopodiché registrarci come convivenza?

  2. Ho registrato la convivenza con la mia compagna di nazionalita’ Thai al consolato di BKK dove risiedo
    Posso avere agevolazioni per il suo visto turistico?? o le agevolazioni riguardano solo i permessi di soggiorno??
    Qui al consolato non sanno nulla e chiedono le carte , molte, per un normale visto turistico
    Attendo cortese risposta e porgo cordiali saluti

  3. Se registro un contratto di convivenza di fatto secondo la nuova legge con cittadina extra UE (Moldavia) nel comune di R.. a lei cittadina straniera può essere rilasciato dalla Questura permesso di soggiorno per motivi famigliari giusto?

  4. avrei bisogno di alcuni chiarimenti in merito alla richiesta di soggiorno per convivenza.
    In primo luogo come interpretare la lett. b, comma 3 Dlg 30/07 dove recita “il partner con cui il cittadino dell’Unione abbia una relazione stabile debitamente attestata dallo Stato del cittadino dell’Unione”
    Come si può attestare una relazione stabile debitamente attestata dallo Stato del cittadino dell’Unione????
    Io sto provando a fare venire in Italia una persona con cui ho una relazione da circa 8 mesi. Solo che io vivo in italia e lui in E e l’unico modo per trovarsi e che vado io in E., poichè non riusciamo ad ottenere il visto turistico.
    Volevo sapere come è possibile fare valere la nostra relazione ai fini legale per ottenere il permesso di soggiorno e il visto.
    Nella attesa di una risposta al mio quesito ringrazio per l’attenzione.

  5. Buongiorno ho la mia ragazza extracomunitaria che vive con me che attualmente sta facendo richiesta di asilo per via della situazione in Venezuela. Volevo sapere se è possibile per me e lei fare una convivenza di fatto / unione civile in questa situazione così che possa chiedere un permesso di soggiorno

  6. E possibile farle avere il permesso di soggiorno con la dichiarazione di convivenza? | 16 ottobre 2017 at 7:57 pm |

    Buonasera, io e la mia ragazza ucraina viviamo ormai assieme da circa 4 anni, ma abbiamo sempre la difficoltà che lei non può soggiornare più di 90 giorni consecutivi e prima di rientrare in italia devono passare altri 90 giorni. E possibile farle avere il permesso di soggiorno con la dichiarazione di convivenza?? Grazie mille
    distinti saluti sauti
    P.S. attualmente si trova in italia con visto turistico

  7. se registrando la convivenza in Italia avrebbe diritto ad un permesso di soggiorno | 12 novembre 2017 at 3:21 pm |

    Buongiorno .il mio compagno che è turco e risiede a Istanbul vorrebbe trasferirsi e vivere in Italia . Vivevamo insieme a Istanbul e adesso io sono rientrata in Italia per lavoro . Attualmente ha un visto turistico per l’Italia che scadra’ a gennaio. Vorrei sapere se registrando la convivenza in Italia avrebbe diritto ad un permesso di soggiorno e se è obbligato a stare in modo permanente in Italia dato che ha un azienda in Turchia e dovrebbe andare spesso a Istanbul

  8. relazione con cittadina extracomunitaria (Ucraina) | 17 novembre 2017 at 12:38 pm |

    io, cittadino italiano, ho una relazione con cittadina extracomunitaria (Ucraina) e al momento la stessa viene in italia per max 90 giorni su 180, senza Visto perché è stato abolito in base agli accordi dei due Paesi. Tuttavia permane per motivi turistici.

    Attesa la legge Cirinnà sui Dico/coppie di fatto, potrei effettuare un contratto di convivenza e relativa iscrizione all’anagrafe della mia ragazza, quindi inserirla nel mio stato di famiglia, per poi richiedere un permesso di soggiorno per motivi familiari?

    In caso positivo, per l’extracomunitaria è possibile iscriversi all’anagrafe anche se è “turista”?

    In attesa di riscontro, porgo Cordiali Saluti.

Leave a comment

error: Content is protected !!