Dichiarazione di ospitalità 2022

comunicazione di ospitalità

La comunicazione di ospitalità per stranieri

Ospitare un extracomunitario: ecco tutti i passaggi da fare

Se un tuo amico straniero extracomunitario deve venire a trovarti, forse non sai che ci sono alcuni passaggi da seguire, pena una multa salata.

Per evitare che tu incorra nella sanzione, perciò, ti daremo una mano ad effettuare le prescrizioni previste per legge.

Andiamo a scoprirle insieme i passaggi necessari per essere in regola con la legge di immigrazione italiana.

Ospitare un cittadino extracomunitario: ecco cosa bisogna fare

Se dovete ospitare, a qualunque titolo, un cittadino extracomunitario, avete l’obbligo per legge di dare comunicazione all’Autorità entro 48 ore.

A stabilirlo, l’articolo 7 del TUI (Testo Unico sull’Immigrazione), ovvero il decreto legislativo n. 286 del 1998 che disciplina l’insieme di regole applicabili agli stranieri in Italia e ovviamente le relative sanzioni penali e amministrative.

Occhio: tale obbligo sussiste anche qualora l’ospite sia un parente.

Questa comunicazione obbligatoria, inoltre, va effettuata qualunque sia il titolo dell’ospitalità, quindi anche se hai un bed & breakfast o in caso di scambi e soggiorni linguistici.

Modulo dichiarazione di ospitalità 2022

Il modulo è reperibile negli Uffici immigrazione delle Questure d’Italia e commissariati della Polizia di Stato, per vostra comodità vi riportiamo qui sotto l’ultimo modello disponibile online.

Non è difficile la compilazione, tuttavia per dissipare dubbi e incertezze è auspicabile farsi consigliare da un CAF o patronato, al limite nei casi più complessi da un avvocato immigrazionista.

Quale sono le sanzioni in caso ritardo nella comunicazione

Cosa succede se non si fa la dichiarazione di ospitalità?

Chiunque dovesse violare l’obbligo di legge, va incontro a una multa che può essere anche molto salata. Infatti, il comma 2 bis del succitato articolo, prevede una sanzione da un minimo di 160 euro fino ad un massimo di 1.100 !

L’articolo 7 del testo unico immigrazione definisce tutte le formalità e sanzioni

“(Art 7 comma 1) Chiunque, a qualsiasi titolo, da alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all’autorità locale di pubblica sicurezza.

(Art 7 comma 2) La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l’esatta ubicazione dell’immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospitata o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

(Art 7 comma 2-bis) Le violazioni delle disposizioni di cui al presente articolo sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 160 a 1.100 euro“.

Come si compila la dichiarazione di ospitalità

Cosa deve contenere la dichiarazione di ospitalità?

La normativa è molto chiara sulle informazioni che deve contenere la dichiarazione di ospitalità. Andiamo a vederle insieme.

comunicazione di ospitalità 2

Prima di tutto, la dichiarazione deve contenere tutti i dati riguardanti il cosiddetto “denunciante”, quindi i dati di chi materialmente andrà ad ospitare in casa l’extracomunitario, sia esso il proprietario di casa o il locatario. In particolare, quindi deve contenere:

  • Nome, cognome, data e luogo di nascita e residenza.

La dichiarazione, inoltre, deve contenere tutti i dati dell’extracomunitario o dell’apolide a cui si dà ospitalità. Si tratta degli stessi dati di cui sopra, quindi:

  • Nome, cognome, data e luogo di nascita e residenza.

Inoltre deve contenere gli estremi del documento di identità (ad es. del passaporto).

Infine deve essere indicato l’indirizzo dell’immobile e a che titolo esso viene ceduto, per esempio per motivi di ospitalità o in affitto.

Come deve essere inviata la dichiarazione di ospitalità

La dichiarazione di ospitalità deve essere inviata entro 48 ore, anche qualora il cittadino extracomunitario o apolide si dovesse fermare per un solo giorno.

Per trasmettere tale dichiarazione ci si può recare presso gli uffici della polizia locale o, in alternativa, spedirli tramite posta – in tal caso fa fede il timbro postale.

L’indirizzo di spedizione – mi raccomando tramite raccomandata con ricevuta di ritorno è: quello della Questura, in caso di comune capoluogo di provincia, oppure presso il Comune se non è capoluogo.

Posso presentare la richiesta di permesso di soggiorno con l’ospitalità ?

Per gli stranieri che richiedono il permesso di soggiorno in attesa di asilo politico o rifugiati, i primi ingressi per familiari o lavoro, in questi casi la risposta è positiva. Per gli altri stranieri dipende dalle Questure. Normalmente però si richiede il certificato di famiglia e residenza.

Il modulo pdf dichiarazione di ospitalità stranieri

Di seguito potete scaricare in formato pdf il modulo da compilare per l’ospitalità di uno straniero :

modulo-ospitalita-cittadini-stranieri

I vostri quesiti

Pongo questo quesito in merito alla dichiarazione di ospitalità. Se ospito un extracomunitario che viene in Italia per turismo presentando regolare dichiarazione di ospitalità al Commissariato, se questo nel corso del soggiorno decide di presentare istanza di asilo politico o protezione internazionale/sussidiaria, io che lo sto ospitando mi trovo nella condizione di aver violato in qualche modo la legge? Potrei incorrere in qualche sanzione amministrativa o, peggio, penale?

No, non rischia nulla. Importante che si tratta di comunicazione tempestiva e che in caso di conclusione della ospitalità prima del termine indicato venga fatta dichiarazione di conclusione.

Avete domande ? scriveteci..

avvocato imperia sanremo studio legale

    About the Author

    Portale Immigrazione
    Redazione di portale immigrazione e permesso di soggiorno

    2 Comments on "Dichiarazione di ospitalità 2022"

    1. Salve io non ho fatto questa comunicazione di ospitalità e residente da un anno con delle amici italiani, che posso fare per non prendere la sanzione, non ho tutto queste soldi per pagare. Grazie.

    2. Buongiorno, per quanto riguarda la dichiarazione di ospitalità, se il contratto si registra il ad esempio 15 ottobre, ma la decorrenza inizia dal 1 ottobre, le 48 partono dal 1 o dal 15? Se è dal 1 viene emessa una sanzione?

    Leave a comment

    error: Content is protected !!