Prolungamento visto turistico

visto italiavisto italia

Stranieri in Italia, come prolungare il soggiorno oltre i 90 giorni?

Sono poche le eccezioni alla regola che prevede un titolo di soggiorno di tre mesi al massimo per gli stranieri che vengono in Italia solo per motivi legati al turismo o alla famiglia

Può succedere che un cittadino straniero venuto in Italia per motivi di turismo oppure per passare a trovare un parente o un amico voglia trattenersi oltre i 90 giorni che sono garantiti per legge dal visto e per i quali non è necessario chiedere il permesso di soggiorno visto che è sufficiente la dichiarazione di presenza (dell’albergo in cui risiedono oppure di persona in Questura entro otto giorni dall’arrivo).

visto turistico scaduto cosa fare

Ma cosa succede quando quei tre mesi sono finiti e il diretto interessato manifesta la volontà di trattenersi ancora nel nostro Paese?

Il rischio concreto è quello di diventare un clandestino e quindi un cittadino irregolare, cioè un soggetto ad espulsione immediata da parte delle autorità competenti accompagnata dal divieto di fare rientro in Italia.

C’è però una possibilità per uscirne in maniera positiva senza correre alcun rischio: infatti il regolamento attuativo del Testo Unico sull’Immigrazione all’articolo 13 prevede la possibilità di potersi fermare nel nostro Paese oltre quella a patto che la decisione sia motivata da “seri motivi, in particolare di carattere umanitario o risultanti da obblighi costituzionali o internazionali”, come si legge nel testo in questione.

Una proroga del visto turistico oltre i 90 giorni quindi che è contemplata soltanto come eccezione e non come regola. Alcuni esempi?

Nel caso di un incidente oppure una malattia che impedisce al cittadino straniero di lasciare l’Italia entro i termini prestabiliti perché costretto ad un ricovero nelle strutture ospedaliere italiane, almeno fino a quando non starà bene e potrà viaggiare.

Visto

Visto

Anche in questi casi però il diretto interessato dovrà rivolgersi alla Questura competente del luogo nel quale si trova e chiedere formalmente di poter prolungare il soggiorno in Italia, presentando la documentazione necessaria per dimostrare i reali motivi del prolungamento.

Questa eccezione vale anche per i cittadini di Paesi stranieri che, in base ad accordi con l’Unione Europea, possono venire in Italia per soggiorni brevi senza visto d’ingresso come ad esempio gli albanesi o i peruviani. Anche per loro il soggiorno può durare al massimo 90 giorni, passati quelli si deve necessariamente abbandonare l’Italia per non essere fuorilegge.

avvocato lavoro, studio legaleavvocato per stranieri – studio legale immigrazione

About the Author

Portale Immigrazione
Redazione di portale immigrazione e permesso di soggiorno
error: Content is protected !!