Sanatoria senza contratto o senza datore

sanatoria stranieri senza datore senza contrattosanatoria stranieri senza datore senza contratto

Per la sanatoria senza contratto quali documenti servono per effettuare la domanda ?

Con la ricevuta del permesso di soggiorno per asilo politico si possono fare i documenti con questa sanatoria senza avere un contratto di lavoro o datore ?

Ho il permesso di soggiorno per richiesta rifugiato e scaduto a febbraio 2020 posso fare la domanda per fare la sanatoria senza datore di lavoro ?

Queste le domande che quotidianamente riceviamo dai nostri utenti che ci seguono sui social, cerchiamo ora di dare una risposta chiara ai loro quesiti.

Recentemente il Ministero dell’Interno ha chiarito il punto con la circolare ministeriale 7 luglio 2020.

I richiedenti asilo possono richiedere il permesso di soggiorno della sanatoria senza datore ?

Il Viminale ha specificato che l’autorizzazione alla permanenza sul territorio nazionale dello straniero richiedente protezione internazionale prescinde dall’effettivo possesso di un permesso di soggiorno in corso di validità.

In qualità di richiedente asilo, autorizzato a permanere sul territorio nazionale fino alla definizione del procedimento di richiesta protezione internazionale, non possiede pertanto i requisiti per il rilascio di un permesso di soggiorno temporaneo ai sensi dell’art. 103 comma 2 D.L. n.34/2020 valido per la ricerca di un lavoro.

La domanda per il rilascio del permesso di soggiorno temporaneo, ai sensi dell’art.103 co.2 d.l. 34/2020, pertanto potrà essere considerata ammissibile solo qualora decida di chiudere la procedura per il riconoscimento della protezione internazionale (sia essa pendente in fase amministrativa o giudiziaria), ritirando la Sua domanda nelle forme previste dall’art.23 d. lgs. n. 25/2008.

Quindi per avvalersi del permesso di soggiorno temporaneo per ricerca lavoro deve rinunciare alla richiesta di protezione internazionale.

Restituzione del passaporto dopo la rinuncia

Qualora il passaporto sia agli atti di questa Questura, potrà chiederne la restituzione (ciò in seguito del ritiro della domanda di protezione internazionale).

Il permesso di soggiorno temporaneo per ricerca lavoro art. 103 comma 2 D.L. n.34/2020

Per il rilascio del permesso di soggiorno temporaneo l’istanza deve contenere tutta la documentazione prevista dall’art. 7 del d.m. 25/02/2020; in particolare, è necessario presentare :

La copia del passaporto o di altro documento equipollente o dell’attestazione di identità rilasciata dalla rappresentanza diplomatica del Paese di origine;

La dichiarazione di ritiro esplicito della richiesta di protezione;

La documentazione che prova lo straniero ha svolto attività lavorativa in uno dei tre settori indicati nella norma (agricoltura, allevamento e zootecnica, pesca e acquacoltura e attività connesse; assistenza alla persona; lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare) in un periodo antecedente al 31 ottobre 2019 (anche per un breve periodo e in maniera non regolare);

permesso di soggiorno scaduto dopo il 31 ottobre 2019 e non rinnovato ;

la documentazione attestante la dimora (per attestare la Sua dimora può produrre anche la dichiarazione di ospitalità).

sanatoria stranieri senza datore senza contratto
sanatoria stranieri senza datore senza contratto

Come dare la prova di aver lavorato nei tre settori ?

Per dare prova di aver già svolto attività lavorativa in uno o più dei tre settori si deve allegare la certificazione rilasciata dal Centro per l’impiego oppure qualsiasi altro documento, tra quelli indicati all’art. 7 del d.m. 25/05/2020, ovvero della seguente documentazione ritenuta idonea:

  • contratto di lavoro;
  • cedolino di paga;
  • estratto conto previdenziale;
  • modello Unilav di assunzione, trasformazione e/o cessazione del rapporto di lavoro;
  • certificazione unica;
  • stampa dell’estratto conto bancario o postale dal quale risulti l’accredito del pagamento della retribuzione;
  • fotocopia di assegno bancario emesso per corrispondere la retribuzione;
  • quietanze cartacee relative al pagamento di emolumenti attinenti il rapporto di lavoro;
  • bollettini di pagamento dei contributi Inps per lavoro
  • domestico, oppure estratto conto contributivo del lavoratore e/o del datore di lavoro dal portale Inps ;
  • attestazione di pagamento dei contributi per lavoro domestico mediante sistema PagoPA stampata dal portale Inps ;
  • comunicazione di posta elettronica e/o di short message service (SMS) e MyINPS, relative allo svolgimento della prestazione di lavoro occasionale in ambito domestico ;
  • prospetti paga mensili o attestazioni inerenti prestazioni di lavoro occasionale in ambito agricolo ;
  • documento di iscrizione al registro di gente di mare ;
  • convenzione di arruolamento ;
  • comunicazione Unimare ;
  • iscrizione nel ruolo di equipaggio dell’imbarcazione;
  • foglio di ricognizione di imbarchi e sbarchi;
  • foglio di paga (per il settore della pesca);
  • qualsiasi corrispondenza cartacea intercorsa tra le parti durante il rapporto di lavoro, proveniente sia dal datore di lavoro sia dal lavoratore, da cui possono ricavarsi gli elementi identificativi delle parti necessari al riscontro dell’attività lavorativa (es. comunicazioni di variazioni dell’orario di lavoro,
  • richieste di ferie o permessi o assenze a qualsiasi titolo trasmesse al datore di lavoro, contestazioni disciplinari, applicazione di istituti contrattuali, ecc.).

La procedura per il rilascio del permesso di soggiorno senza datore di lavoro

La documentazione elencata dalla normativa è necessaria per l’ammissibilità della Sua istanza di rilascio del permesso di soggiorno temporaneo di 6 mesi che decorrono dal giorno di presentazione della domanda.

Gli stranieri potranno presentare la domanda di permesso di soggiorno presso gli uffici Postali dedicati (sportello amico), inoltrando l’apposito modulo kit di richiesta compilato e sottoscritto dall’interessato.

L’onere del servizio è fissato a 30€. Prima della presentazione della domanda il richiedente dovrà provvedere al pagamento del contributo forfettario, pari a € 130,00 a copertura degli oneri per la procedura, utilizzando il modello F24 (RECT 2020)

La positiva definizione della procedura è condizionata alla stabile permanenza in Italia dall’8 marzo 2020.

Conversione del permesso di soggiorno temporaneo in permesso di soggiorno di lavoro

Il permesso di soggiorno temporaneo di 6 mesi potrà essere convertito in permesso di soggiorno di lavoro se Lei in questi 6 mesi avrà sottoscritto un contratto di lavoro in uno dei tre settori previsti dall’art. 103 d.l. n.34/2020 :

  1. agricoltura, allevamento e zootecnica, pesca e acquacoltura e attività connesse ;
  2. assistenza alla persona ;
  3. lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

Aggiornamento a cura dello Studio Legale

avvocato, studio legale

Vuoi saperne di più, scrivici..

About the Author

Avatar
Portale Immigrazione
Redazione di portale immigrazione e permesso di soggiorno

Be the first to comment on "Sanatoria senza contratto o senza datore"

Leave a comment

error: Content is protected !!