Test d’italiano per la carta di soggiorno

tirocini formativi per extracomunitaritirocini formativi per extracomunitari

Il test di italiano per il permesso di soggiorno di lungo periodo

Questo è un test assolutamente necessario per coloro che stanno effettuando la richiesta per il permesso UE e non sono in possesso di un certificato di conoscenza della lingua italiana di livello A2.

Permesso di soggiorno, Lungo periodo, Test della Lingua Italiana e Normativa Vigente

Al fine di effettuare la richiesta di permesso di soggiorno di lungo periodo occorre quindi che la persona immigrata sostenga questa prova relativa alla conoscenza della lingua italiana

La prova riguarda gli stranieri che vivono in Italia e sono in possesso del Permesso di soggiorno da almeno cinque anni, costoro possono avanzare la richiesta di permesso di soggiorno UE (Unione Europea) destinato ai soggiornanti di lungo periodo, tale documento è nota anche con il nome di carta di soggiorno.

Nel momento in cui la persona fa richiesta di questa Carta dovrà presentare anche la Certificazione relativa al superamento del test sulla Lingua Italiana a livello A2, ciò a dimostrazione della sua conoscenza.

Il Livello A2 richiesto

Questo livello è quello del grado di conoscenza che rientra nel Quadro Comune Europeo di Riferimento il cui acronimo è: QCRE, ed è quello approvato dal Consiglio Europeo e tutt’ora vigente.

In termini meno tecnici il cittadino straniero deve poter dimostrare un livello sufficiente rispetto all’apprendimento della lingua italiana, il livello che gli consenta di comprendere e impiegare questa lingua nelle regolari attività della vita e del soggiorno in Italia.

Va anche ricordato che chi non ha già questa certificazione, necessiterà di ottenerla in tempo per presentare la domanda di rilascio di carta di soggiorno.

Passaggi da effettuare

Al fine di passare il test relativo alla lingua italiana nel grado di A2 occorre:

Prenotare il test online come indicato sotto e recarsi presso uno dei Centri Provinciali di Istruzione per gli Adulti – CPIA, questi sono gli ex Centri Territoriali Permanenti il cui acronimo in passato era CTP, e tali strutture riconosciute sono inserite nel sistema per l’Istruzione degli Adulti altrimenti denominato con la sigla di: IdA.

test italiano

test italiano

Sostenere il test utile ai cittadini stranieri che non posseggono ancora una certificazione che attesti la loro preparazione e conoscenza della lingua italiana, conoscenza valevole per i passaggi successivi che vedremo a breve.

Il livello da determinare è l’A2 che come detto è relativo alla sufficienza.

Effettuato il test dovranno passare due mesi per poter fare nuovamente richiesta del Permesso a Lungo Periodo previsto dalla UE per i residenti stranieri nei Paesi europei.

Il test risulterà valevole esclusivamente per la presentazione della richiesta di carta di soggiorno e non avrà nessun altro utilizzo legale.

La domanda online per partecipare al test

Per quanto riguarda la domanda di partecipazione al test, questa dovrà essere presentata dal diretto interessato utilizzando il sito ufficiale testitaliano.interno.it dedicato e messo a disposizione dal Ministero dell’Interno.

Le persone straniere possono comunque rivolgersi ad un CAF o un avvocato per immigrati e ricevere aiuto nella prassi burocratica che sottintende questa domanda da presentare. Ad occuparsi dell’intero procedimento è comunque la Prefettura, a seguire i passaggi che quest’ultima effettua una volta ricevuta la domanda:

  • Controllo sulla regolarità della richiesta
  • Indicazioni sul quale sia il CPIA ove svolgere il test
  • Comunicazione via Posta (lettera) a coloro che hanno presentato domanda, sul luogo, la data e l’orario di svolgimento del test

Al fine di effettuare regolarmente il test la persona dovrà arrivare munita di C.I./Passaporto e Permesso di soggiorno.

I Risultati del test

Questi vengono comunicati dal CPIA ove il test si è svolto, agli Uffici della Prefettura, che a loro volta inviano il risultato alla Questura e lo immettono nella documentazione del cittadino straniero.

Se il risultato risulta negativo, lo straniero può rifare il test solamente dopo aver ripresentato nuovamente la domanda.

avvocato lavoro, studio legale

About the Author

Portale Immigrazione

Redazione di portale immigrazione e permesso di soggiorno

Leave a comment

error: Content is protected !!